Configurare la lamiera forata a proprio gusto e piacimento? Tutto diventa possibile.
Scopri il MEVACO Product Designer

CONTATTO

Lamiera forata: ideale da utilizzare all’interno e all’esterno

Creativa, robusta e versatile – La lamiera forata è un vero multitalento

Le lamiere forate sono lamiere con forature omogenee a distanze regolari. La varietà delle forature spazia dall’effetto oscurante a quello di permeabilità. Esistono pertanto possibilità di design pressoché illimitate. Con la tecnologia PerfAction di MEVACO è possibile persino realizzare foto, logo e molto altro ancora. Nessun desiderio rimarrà irrealizzato.

Che siano facciate, strutture esterne o pannelli oscuranti, la lamiera forata è utilizzabile negli ambiti più disparati. Grazie alla sua flessibilità si possono realizzare persino pregiati mobili per il bagno o elementi creativi per pareti o strutture protettive. I diversi modelli di foratura e i materiali combinano un potenziale creativo elevato con infinite possibilità di configurazione. In questo modo è possibile realizzare in modo semplice e veloce anche le richieste più personali dei clienti. A livello di architettura di interni il materiale mostra il suo lato leggiadro ed elegante: attraverso i diversi fori è possibile per esempio creare affascinanti giochi di luce. Con PerfAction, attraverso la disposizione accurata dei fori sul campo forato, è possibile realizzare persino immagini e loghi: non ci sono limiti alla creatività.

Da tonda a rettangolare: lamiera forata con fori su misura

Le possibilità di utilizzo delle lamiere forate sono variegate e diverse tanto quanto le tipologie di fori realizzabili con il materiale. Fori quadri o tondi oppure uno dei numerosi fori della nostra Creativ Line: l’offerta di tipologie di fori è enorme. In questo modo è possibile soddisfare ogni richiesta personale del cliente. Scegliete da noi il modello che desiderate. Vi offriamo le seguenti forature:

Adattabile in modo versatile: sagoma delle lamiere forate

La forma di base della sagoma è rettangolare, ma può essere anche trapezoidale, romboidale o a croce. E' possibile trovare soluzioni perfettamente su misura alle esigenze dei clienti. I campi forati scorrono sempre parallelamente al profilo esterno con un bordo non forato su tutti i lati. Per i formati su misura è possibile scegliere la forma che si preferisce. In questo caso occorre tuttavia osservare che la misura minima delle lamiere sagomate su disegno è di 300 mm in senso longitudinale e di 125 mm in senso trasversale. I singoli segmenti che compongono la sagoma su disegno devono, inoltre, essere di almeno 5 mm. La costruzione di segmenti arrotondati non è purtroppo possibile. Nel nostro shop online potete ordinare attualmente solo le sagome “rettangolo”. Se desiderate un’altra sagoma, non esitate a rivolgervi alla filiale di vostra competenza. Il nome del vostro referente in loco è riportato nel campo Contatti in questa pagina.

    Formati standard Formati standard
    Formati standard Formati standard
    Formati standard Formati standard
    Esempi di formati sagomati Esempi di formati sagomati
    Esempi di formati sagomati Esempi di formati sagomati
    Esempi di formati sagomati Esempi di formati sagomati

Da piccola a grande: lamiera forata su misura

Dalla copertura per i bocchettoni di ventilazione fino alle facciate di edifici di molti metri: le lamiere forate possono essere utilizzate nei luoghi più disparati. Pertanto anche le misure possono essere adattate alle varie esigenze. Sono possibili le seguenti misure:

Da piccola a grande: lamiera forata su misura

- Larghezza possibile: da 125 a 1500 mm - Lunghezza possibile: da 300 a 4000 mm - Le lamiere in acciaio inox con successiva smerigliatura prevedono una dimensione minima di 125 x 700 mm - Per motivi tecnici, alcuni prodotti non sono disponibili nel formato più grande da 1500 x 4000 mm

Da adattare alla forma delle sagome: possibili campi forati

Così come le nostre sagome possono essere modificate in base alle vostre esigenze, anche con i campi forati esistono molte possibilità. Vi offriamo i seguenti campi forati:

  • Nella sagoma Rettangolo sono possibili da uno a 4x4 campi forati
  • Nelle sagome Parallelogramma e Trapezio è possibile rispettivamente un campo forato ciascuno
  • Tutti i campi forati sono realizzati sempre parallelamente alla sagoma.

Versatilità: inizio e fine perforazione della vostra lamiera forata

Che siano in linea, con salto iniziale semplice o doppio, con angoli o senza: l’inizio e la fine perforazione sono disponibili in un’ampia gamma di forme. Noi offriamo i seguenti tipi di inizio e fine perforazione:

In linea In linea
Doppio salto iniziale Doppio salto iniziale
Semplice salto iniziale Semplice salto iniziale
Semplice salto iniziale con angoli Semplice salto iniziale con angoli
Semplice salto iniziale senza angoli Semplice salto iniziale senza angoli
Senza bordi sul lato corto Senza bordi sul lato corto

Soluzioni su misura: misure del bordo perimetrale

La misura del bordo perimetrale è la distanza tra il bordo esterno della lamiera forata e il profilo esterno del campo di foratura. Per ragioni tecniche per alcuni prodotti la misura del bordo perimetrale è limitata. La misura del bordo perimetrale desiderata è realizzabile solo nei reticoli della geometria della foratura. Questo concetto è rappresentato visivamente nel seguente grafico.

Soluzioni su misura: misure del bordo perimetrale
  • Per motivi tecnici, la misura del bordo per alcuni prodotti è limitata
  • Le misure desiderate del bordo pieno possono essere realizzate esclusivamente come multipli fra il foro ed il passo scelto.
  • e1 e e2 indicano il lato lungo inferiore e superiore (= distanza del campo forato dal bordo b della lamiera) in mm
  • f1 e f2 indicano il lato corto sinistro e destro (= distanza del campo forato dal bordo a della lamiera) in mm

Bordi non perforati/non bugnati nei formati standard

I formati standard con diametro del foro fino a 5 mm vengono forniti solitamente con un bordo minimo sul lato lungo (5-10 mm lungo il lato lungo b) e senza bordo sul lato corto (lato corto a), vale a dire che il taglio viene effettuato attraverso la foratura.

Con un diametro del foro di oltre 5 mm sono previsti bordi per l’intero perimetro. Con diametri del foro molto grandi (w), nonché per la Creativ Line, i bordi perimetrali – per motivi tecnici – possono essere maggiori di 10 mm.

Con spessori della lamiera superiori ai 3 mm, per l’intero perimetro i bordi sono pari a circa 25 mm. Anche per i bordi perimetrali non bugnati delle lamiere bugnate sono previsti circa 25 mm.

Allo scopo di evitare confusione, per la definizione dei bordi per i tagli a formato devono essere utilizzate le indicazioni di cui alla norma DIN 24041 (e₁, e₂, f₁ ed f₂). Per ricevere informazioni dettagliate in merito ai bordi non perforati / non bugnati, rivolgetevi a noi.

Produzione su misura: diverse forme angolari

La forma di base è un angolo da 90°. Sono tuttavia possibili anche forme irregolari, scantonature e angoli raggiati. Nello shop online è possibile scegliere al momento per le lamiere forate solo la forma angolare a 90°. Per le forme irregolari, le scantonature e gli angoli raggiati, è possibile utilizzare il Product Designer MEVACO o rivolgersi alla propria filiale di competenza.

Angolo a 90° Angolo a 90°
Intaglio Intaglio
Taglio a 45° Taglio a 45°
Raggio Raggio

Dall’acciaio allo zinco al titanio: il materiale per la vostra lamiera forata

I campi di applicazione sono variegati tanto quanto i materiali con cui potete far realizzare la vostra lamiera forata su misura. A seconda dello scopo di utilizzo si consiglia un materiale diverso. Per le persiane o per PerfAction il materiale perfetto è l’alluminio, grazie al suo peso ridotto. Il materiale zincato e l’acciaio inox invece sono consigliabili soprattutto per gli esterni grazie alla loro capacità di resistere alle condizioni climatiche più estreme. Ma questi sono tutt’altro che criteri di esclusione: l’alluminio per esempio può essere reso resistente alle intemperie con una verniciatura a polveri, mentre l’acciaio inox mostra per esempio il suo lato elegante sotto forma di ringhiera di una scala. Non importa dove volete usare la vostra lamiera forata: MEVACO offre il materiale e il trattamento delle superfici giusto per ogni utilizzo. Le nostre lamiere forate sono disponibili nei seguenti materiali. Cliccate qui per ottenere ulteriori informazioni sul materiale desiderato.

Geometria: calcolare le lamiere forate in maniera facile

Elementi basilari della geometria del campo forato

Geometria: calcolare le lamiere forate in maniera facile
Dimensione del foro (w)
La dimensione del foro indica (a seconda della geometria) la grandezza del foro
Passo del foro (p)
Il passo del foro indica la distanza dal centro (interasse) di due fori contigui
Avanzamento (c)
L'avanzamento indica il più piccolo interspazio non forato tra due fori contigui.

Ulteriori elementi specifici per il dimensionamento sono spiegati nei relativi schizzi. In questo modo è possibile calcolare con molta esattezza le diverse lamiere forate. Il rapporto tra avanzamento (c) e spessore della lamiera (s) - a seconda della foratura, del materiale e del procedimento di produzione - non dovrebbe essere troppo piccolo, in quanto sussiste il rischio che gli avanzamenti si rompano.

Percentuale di vuoto su pieno Ao, carico statico

Il processo di produzione garantisce una apertura libera esatta ed uniforme su tutta la superficie.

La superficie libera relativa del foro (A₀) – chiamata anche percentuale di vuoto su pieno o superficie di vaglio aperta – viene calcolata per le diverse tipologie di forature sulla base delle formule riportate. Viene definita come il passaggio percentuale riferito ad un foro con metà dell'avanzamento adiacente, ovvero senza tener conto dei bordi. Per l’esatto calcolo del peso occorre inoltre considerare i bordi non perforati come materiale pieno.

Purtroppo per il possibile carico statico della lamiera forata non ci sono valori sicuri. Esso dipende tuttavia in primo luogo dalla forma del foro e dalla superficie libera dello stesso. Altresì importante è la direzione di vaglio o – in caso di forme del punzone non concentriche – la direzione dei fori.

Direzione di macchina e direzione di vaglio: quando la lamiera forata viene utilizzata come vaglio

La direzione di macchina indicata nelle pagine prodotti fa riferimento al flusso di produzione in caso di fabbricazione da rotoli oppure alla direzione di smerigliatura in caso di lamiere con successiva smerigliatura. I lati corti e lunghi delle figure corrispondono ai lati corti e lunghi dei formati standard.

Di norma, nei fori a quinconce la direzione di macchina e la direzione di vaglio sono disposte a 90° una rispetto all’altra. Nei fori a quinconce, la direzione di vaglio è sempre indicata ed è rilevante in particolare per l’impiego della lamiera forata come sistema di vagliatura. La direzione di vaglio è generalmente trasversale alla direzione di macchina della foratura.

Il miglior risultato si ottiene quando la direzione di vaglio della lamiera corrisponde alla direzione di trasporto del materiale da vagliare.

Denominazione dei fori

All’interno del catalogo MEVACO, la denominazione dei campi forati ottenuti con punzoni rotondi, quadrati e oblunghi è data dalla forma, dal diametro e dall'interasse del foro.

Esempio: R5 T8 Forma del foro: foro tondo a quinconce Diametro: 5 mm Interasse: 8 mm

Riepilogo delle denominazioni brevi delle tipologie di foro

RT: Foro tondo a quinconce RT 90°: Foro tondo a quinconce, disposto a 90° RM: Foro tondo a quinconce in diagonale RU: Foro tondo in linea EURO: Foro Euro (foro tondo con diverso passo)

CT: Foro quadro a quinconce CT 90°: Foro quadro a quinconce, disposto a 90° CDM: Foro quadro a quinconce in diagonale CU: Foro quadro in linea

HT: Foro esagonale a quinconce HT 90°: Foro esagonale a quinconce, disposto a 90°

LRZ: Foro oblungo a quinconce LRU: Foro oblungo in linea trasversale LCU verticale: Foro oblungo rettangolare in linea trasversale

Le denominazioni dei fori della Creativ Line si riferiscono all'aspetto del campo forato.

Tecnologia e geometria delle singole tipologie dei fori

Nella nostra pagina di riepilogo si trova una selezione di diverse formule per il calcolo della percentuale di vuoto su pieno, del numero dei fori per metro quadrato, nonché del peso delle lamiere.

Alle formule

Produzione della lamiera forata: ecco come funziona

La lamiera forata viene prodotta in maniera razionale in base alla norma DIN 24041 da materiale in rotoli o fogli con presse a passata unica a processo continuo o con punzonatrici-roditrici a controllo numerico. Le distorsioni che si creano durante la punzonatura vengono livellate nel successivo processo di spianatura.

Bavature

Come ogni altro processo di punzonatura e taglio, la perforazione delle lamiere forate causa bavature più o meno grandi sul lato di uscita del punzone del materiale da perforare. Sullo spessore della bavatura non è possibile fare affermazioni generiche, in quanto esso cambia a seconda del materiale. Soltanto con una successiva lavorazione è possibile ottenere lamiere forate prive di bavature. Sussiste tuttavia una correlazione tra la formazione di bavature e la formazione di tensioni della superficie. Per evitare tensioni maggiori occorre accettare talvolta una maggiore formazione di bavature.

Sezione del foro

Il foro punzonato presenta oltre ad una zona di deformazione un’area di taglio cilindrica e verso il basso una zona di frattura conica. Il diametro del foro (w) viene misurato nella zona di taglio.

Sezione del foro

Consigli sull'utilizzo delle lamiere stirate

Non importa con quali dei nostri prodotti abbia a che fare: quello che per noi conta è che lei ottenga sempre i migliori risultati. Ci occupiamo già da molti anni di diverse tipologie di metalli, come per esempio la lamiera stirata. Per questo sappiamo bene che ognuna ha un suo segreto. Sono esattamente queste le esperienze che vogliamo condividere con lei. Nella nostra sezione Tecnologia / Consigli abbiamo raccolto tutti i consigli e i trucchetti per lavorare al meglio la lamiera stirata, con più facilità e garanzia del risultato aspettato. Affascinante semplicità.

Esistono molteplici lavorazioni della lamiera forata ed è facile perdere la visione d'insieme. Per offrirle un quadro preciso dei possibili tipi di lavorazione della lamiera forata abbiamo riassunto qui le tecniche più diverse, dalla zincatura a caldo alla spianatura fino alle funzioni di vaglio per la giusta permeabilità.

Successiva zincatura a caldo secondo la norma DIN EN ISO 1461

Per la protezione dalla corrosione le lamiere forate e le cornici dovrebbero essere zincate a caldo. Con questo procedimento occorre tener conto dei seguenti aspetti:

  • I fori tondi sono più indicati di quelli quadri, in quanto le tensioni sono inferiori.
  • Il diametro del foro dovrebbe essere almeno di 10 mm.
  • Immergendo i componenti in direzione di laminazione nel bagno di zinco si creano minori tensioni. La direzione di laminazione corrisponde alla direzione di macchina indicata nelle pagine prodotti.
  • Componenti interi in lamiera forata e profili ad incasso, così come le cornici non dovrebbero essere zincati come elemento unito, bensì singolarmente. In particolare quando il pannello è fissato al profilo o alla cornice, è probabile che il materiale subisca delle dilatazioni.

Utilizzando una lamiera forata in materiale già zincato, le lavorazioni successive generano superfici e spigoli non protetti. Questi punti sono privi dello strato di zinco e non dispongono pertanto di una sufficiente protezione anticorrosiva.

Durante la successiva zincatura a caldo delle lamiere in acciaio occorre tener presente che la tensione del materiale può causare ondulazioni.

Le lamiere zincate a caldo possono essere utilizzate solo limitatamente per scopi decorativi. Per un impiego decorativo sono più indicate le lamiere verniciate a polveri, in quanto questa verniciatura permette di personalizzare il colore della lamiera offrendo al contempo una protezione anticorrosiva.

Da MEVACO si possono ordinare lamiere forate già verniciate a polveri.

Applicazioni a vista

Il processo di spianatura delle lamiere forate, che segue la fase di foratura, causa dei cosiddetti segni di spianatura. Questi segni non si possono evitare e sono anche descritti nella norma DIN:

Estratto dalla norma DIN 24041 – A.14 Superficie:

  • Durante la produzione di lamiere forate, non si possono escludere imperfezioni della superficie.
  • Requisiti particolari alle superfici richiedono un grande lavoro e devono essere concordati. Si consiglia di comunicare al produttore lo scopo di utilizzo in particolare per le superfici a vista.

Per le lamiere in acciaio inox raccomandiamo per l’area a vista una superficie smerigliata.

Se nell’area a vista si impiegano lamiere forate in alluminio, consigliamo di ordinare la lamiera con pellicola oppure verniciata a polveri.

Da MEVACO si possono ordinare lamiere forate già verniciate a polveri.

Lamiere forate come vaglio

Per funzioni di filtraggio e di setacciatura è possibile definire con precisione, selezionando il campo forato, qualunque tipo di permeabilità per materiali solidi, liquidi o gas.

Il miglior risultato si ottiene quando la direzione di vaglio della lamiera coincide con la direzione di trasporto del materiale da vagliare. La direzione di vaglio è indicata nelle rispettive pagine di prodotto.

Vai alle lamiere forate

Il nostro sito internet non è ottimizzato per la visualizzazione su Internet Explorer. Per poter visualizzare tutti i contenuti in maniera ottimale, consigliamo di visitare il nostro sito utilizzando il browser Google Chrome.

Vai al download Chiudi

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Sì, voglio iscrivermi alla newsletter MEVACO e dichiaro di avere compiuto 16 anni. Riceverò a titolo gratuito tutte le newsletter MEVACO contenenti informazioni generali, approfondimenti e indicazioni su eventi, nonché informazioni sui prodotti e sui servizi di MEVACO. Potrò annullare la mia iscrizione in qualunque momento semplicemente cliccando sull’apposito link all’interno della newsletter.

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma