SR_PR-Detail-Reportage_Tisch_h1
Ritorna all' elenco
27.05.2016

Semplicemente: il secondo incontro informale “A Tu per Tu con MEVACO”

Il carpentiere specializzato ci parla della digitalizzazione nell’artigianato.

Un venerdì pomeriggio freddo e piovoso: il sole è quasi completamente tramontato e il traffico sulle strade si è fatto più intenso. I partecipanti al secondo “A Tu per Tu con MEVACO” si sono dati appuntamento a Wendlingen. Quando si vedono, sono pieni di entusiasmo: “Finora è andato tutto a gonfie vele, ecco perché abbiamo accettato nuovamente l’invito”. Yves Antoni spiega così la motivazione che l’ha portato a percorrere il lungo tragitto da Pforzheim a qui per partecipare anche al secondo incontro. Anche Martin Elsässer e Harry Schmid vengono da Pforzheim mentre Rainer Plessing e Thomas Frühwirt rispettivamente da Remseck e da Illingen. L’incontro dei carpentieri specializzati si svolge in un’atmosfera rilassata e amichevole: tutti si conoscono già dal meeting precedente e ogni partecipante ha ricevuto una visita nella propria officina nell’ambito della MISSIONE SEMPLICITA’ 2.0, il progetto di MEVACO.

«Non si può certo collegare in rete il martello con la tenaglia.»

Jürgen Schumann, responsabile del magazzino e della logistica, invita gli ospiti a seguirlo perché vuole mostrare loro come MEVACO riesca ad evadere le commesse dei clienti e a preparare la merce per la spedizione in tempi così brevi. A Wendlingen si contano circa 350 bolle di accompagnamento al giorno; nel magazzino, che si estende su una superficie di 5000 metri quadrati, ci sono lamiere forate, reti ondulate e lamiere stirate pronte per la consegna. Pulizia, ordine e grandi spazi sono le caratteristiche principali del magazzino che balzano subito all’occhio. L’intera superficie è coperta, quindi tutte le operazioni di carico e scarico avvengono all’asciutto. “Indipendentemente dalla tipologia di prodotto MEVACO venduto e indipendentemente dalla sua destinazione, tutto parte da qui”, spiega Jürgen Schumann. “Non c’è bisogno di fare magazzino, visto che consegnate tutto così velocemente”, afferma Martin Elsässer“. Siete molto flessibili nella produzione, l’abbiamo visto l’ultima volta”, afferma Yves Antoni, ricordando la visita al sito produttivo di Schlierbach in occasione dell’ultimo incontro.

“Chiediamo semplicemente ai nostri clienti di cosa hanno bisogno”

Dopo la visita, Ägidius Jung, direttore vendite e comunicazione, dà il benvenuto e saluta personalmente i partecipanti. Si riallaccia alle proposte inoltrate da questo gruppo in occasione del primo incontro ed è felice di annunciare già le prime implementazioni di quei suggerimenti. Ad esempio, a partire dal 2017, verranno prodotte anche lamiere piegate. A tal proposito, Jörg Randecker, product manager, chiede quali siano le altezze di piega più rilevanti per realizzare delle cassette. “Per noi l’orientamento al cliente non è un concetto astratto: gli chiediamo effettivamente ciò di cui ha bisogno”, afferma Ägidius Jung.

“Il tutto è stato molto autentico”

Proprio per questo motivo MEVACO ha dato vita alla MISSONE SEMPLICITA’, di cui a breve partirà la seconda edizione. Nel frattempo è stata lanciata in tutta Europa la campagna MISSONE SEMPLICITA’ 2.0: in 8 paesi europei si possono vedere on line le foto dei partecipanti, guardare e leggere le loro interviste in 6 lingue diverse. Ägidius Jung vuole sapere l’opinione dei presenti in merito e chiede loro: “Com’è andata? Che tipo di esperienza avete fatto?”. Martin Elsässer ride divertito quando risponde: “Mi ha positivamente stupito di essere venuto così bene nelle foto! La risonanza dell’evento tra i conoscenti è stata grossa, afferma anche Yves Antoni, che ha appeso la sua foto nel suo ufficio. “Nell’intervista è stato sottolineato più volte come siamo noi davvero. E’ stato tutto molto autentico”, conferma Rainer Plessing, “me l’ha confermato anche un conoscente“.

“Ho pochissimo tempo per occuparmene”

Jörg Randecker, insieme a Kristin Fleer del reparto pubblicità, introduce il tema del workshop “la digitalizzazione nell’artigianato”. Alla domanda rivolta ai partecipanti da Kristin Fleer su che cosa significasse per loro digitalizzazione e su cosa ne pensassero di iniziative quali “Industria 4.0”, il pubblico reagisce con un breve silenzio. “Certo non possiamo collegare in rete il martello con la tenaglia”, scherza Martin Elsässer. Tuttavia, nell’attività lavorativa quotidiana, la digitalizzazione prende sempre più piede. Le newsletter vengono visionate molto velocemente, ma quelle interessanti vengono lette. Ciò che in origine si era presentato come un problema generazionale, ora è piuttosto una difficoltà legata alla mancanza di tempo. “Personalmente ho pochissimo tempo per occuparmene”, ammette Yves Antoni. Fino ad ora Rainer Plessing ha comprato on line solo la cancelleria per l’ufficio, ma la moglie posta su Facebook fatti interessanti relativi all’azienda. Thomas Frühwirt esprime un certo scetticismo verso Facebook.

“Sarebbe fantastico!”

I dipendenti MEVACO presentano al gruppo la possibilità della consulenza visiva. Si tratta di rendere visibili i diversi impatti dei prodotti MEVACO su progetti concreti. Yves Antoni ne è molto contento: “Il cliente chiede sempre: come sarà poi a casa mia? I clienti spesso non sono in grado di immaginarsi il risultato”. Anche Thomas Frühwirth è entusiasta all’idea: “Il mio desiderio è che qualcuno mi sgravi dal lavoro di dover elaborare le immagini dei clienti in base ai prodotti scelti. Sarebbe davvero fantastico che qualcuno lo facesse al posto mio. Se voi, come produttori, riusciste a fornirmi una soluzione in questo senso, sarebbe un grande aiuto.”

Martin Elsässer racconta che il suo collega Harry Schmidt fa già una cosa simile da tempo. Tutti gli occhi, a questo punto, sono rivolti a Harry Schimd, il più giovane del gruppo. Effettivamente lui ha qualcosa da dire in merito: “Faccio semplicemente una foto frontale della casa, poi la carico su Tenado e elaboro la costruzione desiderata, ad esempio un balcone. In questo modo il cliente vede esattamente come sarà il risultato finale. Già al momento dell’offerta faccio una foto della casa perché questo semplice gesto fa aumentare le possibilità che commissionino a me il lavoro”.

“Sono l’unico che disegna ancora a mano”

A mano a mano che la discussione procede, si delinea un nuovo aspetto della digitalizzazione nel settore dell’artigianato. Rainer Plessing ha già tutto pronto: “Il mio tecnico specializzato ha un sistema CAD e vuole passare a Tenado. Abbiamo già la licenza ma al momento è ancora tutto fermo”, racconta. Prosegue affermando che l’uso di questa tecnologia viene insegnato già nella scuola professionale. Martin Elsässer, che all’inizio aveva ammesso “di essere rimasto l’unico a disegnare ancora a mano” dice di aver organizzato una serata informativa dell’associazione di categoria durante la quale l’azienda Tenado ha presentato il suo programma.

“Sarebbe meglio una App”

I carpentieri specializzati discutono intensamente dell’applicazione proposta da MEVACO, avanzano suggerimenti, dicono quello di cui avrebbero bisogno e muovono critiche in maniera aperta e spontanea. I dipendenti MEVACO li ascoltano con grande interesse. Anche la questione in merito a dove e a come dovrà essere messo a disposizione il nuovo programma è un punto ampiamente dibattuto. Da un lato molti lo vorrebbero sulla propria homepage, dall’altro Harry Schimd sostiene che “una App sarebbe molto meglio perché non si ha bisogno di un collegamento internet per poterla utilizzare. Una App può infatti essere usata sempre e ovunque, anche in loco dal cliente o in cantiere.”

“Questo incontro è stato fantastico”

Nel momento in cui Ägidius Jung dichiara concluso il workshop e invita i presenti alla cena, solo uno dei due temi in programma è stato esaurito. Il dibattito è stato così partecipato, sentito e aperto che il tempo è letteralmente volato. “Questo incontro è stato fantastico” afferma soddisfatto Ägidius Jung mentre, insieme agli altri, esce nel freddo di Novembre e nella sera ormai buia per proseguire l’appuntamento con una piacevole cena conviviale.

Il nostro sito internet non è ottimizzato per la visualizzazione su Internet Explorer. Per poter visualizzare tutti i contenuti in maniera ottimale, consigliamo di visitare il nostro sito utilizzando il browser Google Chrome.

Vai al download Chiudi

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Sì, voglio iscrivermi alla newsletter MEVACO e dichiaro di avere compiuto 16 anni. Riceverò a titolo gratuito tutte le newsletter MEVACO contenenti informazioni generali, approfondimenti e indicazioni su eventi, nonché informazioni sui prodotti e sui servizi di MEVACO. Potrò annullare la mia iscrizione in qualunque momento semplicemente cliccando sull’apposito link all’interno della newsletter.

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma