La scala a chiocciola con la curvatura perfetta

Adornata e protetta da una ringhiera in lamiera forata

Gli edifici di culto sono sempre più obsoleti, complice il calo delle due grandi confessioni cristiane. Eppure molte chiese danno un volto alle città, appartengono al DNA di un luogo ed è dunque importante che vengano salvaguardate. Questo è il motivo per cui questi luoghi sacri vengono convertiti sempre più frequentemente in musei, caffé, centri culturali e case di riposo. Oppure, come è successo a Basilea, in sala prove per l'orchestra sinfonica della città, uffici compresi. Nella ex First Church of Christ Scientist, costruita da Otto Rudolf Salvisberg, la ringhiera della scala a chiocciola perfezionata a suo tempo dall'architetto, è stata rimessa a nuovo.

La lamiera forata applica una normativa svizzera

"Un paio di anni fa c'è stata la Giornata dei monumenti" racconta Anja Beer dello studio di architettura Beer Merz di Basilea, responsabile della ristrutturazione della First Church of Christ Scientist. In quell'occasione, l'orchestra sinfonica suonò su un palco provvisorio della chiesa. Quando questa venne messa in vendita, le cose si susseguirono una dopo l'altra. L'orchestra necessitava di una nuova casa e la chiesa si offriva per soddisfare questa esigenza. Cosa per nulla facile, perché la modifica della destinazione d'uso prevedeva un adeguamento totale alle nuove normative costruttive in vigore, dal riscaldamento alla ventilazione e all'aria condizionata fino alle installazioni elettriche e alle norme antincendio. L'adeguamento si riferiva anche all'altezza delle ringhiere delle scale, in quanto in Svizzera è prevista un'altezza minima di un metro. Questo a sua volta ha messo in gioco l'artigiano di Basilea Honoré Berrel e la sua ditta Berrel Metallbau AG, così come la lamiera forata MEVACO.

Una lamiera forata flessibile e trasparente

La chiesa First Church of Christ Scientist è un'opera tarda di Otto Rudolf Salvisberg, considerato uno degli architetti più significativi dell'era moderna. "Ci siamo avvicinati a questa icona dell'architettura con il massimo rispetto" racconta Anja Beer, "quando si è trattato di trasformarla nel 'Centro prove di Piazza Picasso'". Nei suoi lavori, Salvisberg ha portato la scala a chiocciola ad un livello di perfezione ed è stato così anche in questo caso. L'elegante scala sinuosa necessitava però di una protezione anticaduta che potesse mettere allo stesso tempo in sicurezza la ringhiera. Abbiamo scelto la lamiera forata MEVACO dopo aver ordinato e provato la bellezza di 20 campioni". La scelta è ricaduta sulla lamiera forata MEVACO H6 T6,7 in acciaio 1,5 mm e profili ad U 1.8 in acciaio inox con spessore da 1,25 mm, lunghezza da 3000 mm e larghezza della fessura da 1,8 mm. "Queste lamiere si sono rivelate molto più pieghevoli e flessibili e inoltre decisamente più trasparenti rispetto, per esempio, alla lamiera con fori oblunghi" puntualizza Anja Beer.

I campioni di lamiera forata montati con fascette per cavi

"L'intero progetto è stato un processo di avvicinamento" integra il racconto l'artigiano Honoré Berrel, "come tutto quello che si fa per la prima volta. Potevamo contare sulla nostra esperienza professionale, ma non su una routine consolidata. Una delle prime domande che ci siamo posti è stata quale fosse l'intreccio più adatto. Oggi, a lavori ultimati, possiamo dire che l'effetto della lamiera forata è straordinario: grazie all'alta percentuale di fori, guardandola a distanza dal foyer sembra quasi invisibile, mentre focalizzando lo sguardo emerge come elemento creativo. Per raggiungere questo risultato abbiamo dovuto fare molte prove. I primi campioni di lamiera ricevuti da MEVACO sono stati montati solo con delle fascette per cavi. Del resto dovevamo prima di tutto capire il comportamento delle lamiere nelle curvature. Anche i profili a U li ho piegati all'inizio con il rullo, causandone la rottura. Per questo in azienda ho prodotto un nuovo utensile con il quale potevo piegare i profili con la massima precisione".

Come si evitano le impronte delle dita in una ringhiera in lamiera forata?

Quando si mette in campo un tale impegno è giusto che gli architetti tributino agli artigiani un grande rispetto. "Noi stessi ci vediamo come artigiani generalisti", così Anja Beer spiega la filosofia dello studio di architettura Beer Merz. Questa grande sensibilità è andata a loro vantaggio anche nella ristrutturazione della First Church of Christ Scientist. Gli architetti e gli artigiani si sono compensati in maniera egregia: "Noi siamo solo una piccola ditta" continua Honoré Berrel sorridendo, "che tuttavia viene chiamata in tutta la Svizzera per commesse che hanno a che fare con la lavorazione del metallo, soprattutto quando il lavoro è un po' più complesso del normale. Questo lo sanno anche gli architetti dello studio Beer Merz: in qualche modo riusciamo sempre a terminare il lavoro. Perché spesso è una questione di dettagli, esattamente come per la scala a chiocciola dove ci siamo posti la domanda: come facciamo ad evitare le impronte delle dita sulla ringhiera?"

Come mettere d'accordo l'olio di cera biologico con la lamiera forata

Anche per risolvere questa tematica Honoré Berrel ha potuto attingere dall'enorme bagaglio della sua esperienza come carpentiere metallico. "Ci piace produrre mobili in acciaio grezzo. Prima venivano trattati con olio di lino e acquaragia che però necessitava di due buoni mesi per indurirsi. La ringhiera di lamiera forata è stata trattata invece con olio di cera biologico. Si è indurita dopo appena pochi giorni, conferisce un leggero effetto luminoso ed impedisce la formazione di ruggine nonostante la ringhiera venga ripetutamente toccata".

Una situazione di soli vincitori anche grazie alla lamiera forata

In questo modo è riuscita una grande opera. Sia il pubblico a Basilea sia qualificati esperti lodano il lavoro. I creatori del sito internet dedicato all'architettura di Basilea parlano di "ricostruzione rispettosa condotta dallo studio di architettura Beer Merz" con "interventi delicati, ben ponderati e con il massimo rispetto di quello che c'era prima" che ha dato alla chiesa "una nuova vita". La nuova destinazione d'uso della First Church of Christ Scientist potrebbe essere definita anche come una situazione che ha visto solo dei vincitori: ad un'icona dell'architettura è stata data una nuova vita, un'istituzione culturale come l'orchestra sinfonica di Basilea ha trovato una nuova casa, gli architetti e gli artigiani hanno potuto dimostrare le loro capacità e la lamiera forata MEVACO ha fatto di nuovo una bellissima figura. Anche dallo studio immobiliare Basilea Città si levano voci soddisfatte per questo ragguardevole progetto. Massimo rispetto per questa prestazione o, per usare la seconda lingua di Basilea, "Chapeau!".

Stampa anteprima

Il nostro sito internet non è ottimizzato per la visualizzazione su Internet Explorer. Per poter visualizzare tutti i contenuti in maniera ottimale, consigliamo di visitare il nostro sito utilizzando il browser Google Chrome.

Vai al download Chiudi

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Sì, voglio iscrivermi alla newsletter MEVACO e dichiaro di avere compiuto 16 anni. Riceverò a titolo gratuito tutte le newsletter MEVACO contenenti informazioni generali, approfondimenti e indicazioni su eventi, nonché informazioni sui prodotti e sui servizi di MEVACO. Potrò annullare la mia iscrizione in qualunque momento semplicemente cliccando sull’apposito link all’interno della newsletter.

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma