Perché uno specialista del metallo utilizza la lamiera stirata?

"Anche perché MEVACO soddisfa le richieste speciali con estrema precisione".

Klaus Berlemann ne è convinto: i corsi di aggiornamento professionale costituiscono una parte fondamentale del successo della sua azienda. "Nel nostro centro di formazione, ai partecipanti spesso fuma il cervello" assicura il produttore e distributore all'ingrosso di sistemi di delimitazione per esterni, come cancelli scorrevoli e a battente, sistemi di recinzione e di accesso, nonché sistemi elettronici di sorveglianza perimetrale. Poiché fermarsi equivale a non evolversi, gli installatori, i tecnici manutentori e i commerciali partecipano costantemente a corsi di aggiornamento. Come è risaputo, uno stomaco vuoto non impara bene, per questo all'interno del centro di formazione aziendale c'è un bistro molto particolare.

Il prodotto principale sono i portoni a scorrimento in metallo

"Si tratta di prodotti che hanno la loro complessità" spiega Klaus Berlemann. "Da un punto di vista giuridico, i cancelli scorrevoli sono infatti dei dispositivi comandati da persone, posizionati prevalentemente in spazi pubblici. E' dunque importante che i collaboratori dei nostri clienti siano informati sulle normative riguardanti la prevenzione degli infortuni. Nei corsi di carattere tecnico vengono spiegate nel dettaglio tutte le funzionalità dei dispositivi e vengono proposte delle soluzioni specifiche e professionali, indispensabili affinché i nostri prodotti possano fare bene il loro lavoro tutti i giorni, per oltre 20 anni. E' questo l'obiettivo che ci siamo posti. Per raggiungerlo, gli installatori e i tecnici devono essere in grado di gestire ogni situazione di montaggio e ogni tipo di operazione di manutenzione".

Piegatura della lamiera durante il montaggio

Quando si è trattato di progettare un centro all'interno dell'azienda per ospitare questi corsi di formazione, Klaus Berlemann non aveva dubbi: "Ovviamente ho un'affinità verso i metalli. E poiché sono anche entusiasta della collaborazione con MEVACO, che garantisce lavorazioni molto precise anche con i prodotti su misura, era chiaro che sarebbe stata usata la lamiera stirata". L'idea per far quadrare il cerchio era questa: "Nel bistrò si doveva creare una superficie oscurante che permettesse comunque di far entrare gli sguardi dall'esterno. "Avevo in mente esattamente questo" conferma Klaus Berlemann. "Da fuori si può guardare dentro nel bistrò, mentre dall'interno non si deve notare quello che c'è fuori". E' una buona cosa che il titolare sia un tuttofare ingegnoso. "Poiché cerco di delegare le questioni amministrative" dice con un sorriso "ancora oggi posso dedicarmi a migliorare i processi produttivi. E' stato così anche per la nostra nuova innovazione tecnica, il cancello a pacchetto INOVA senza bracci che è diventato misura di tutte le cose sia dal punto di vista estetico sia della qualità". In questo modo Klaus Berlemann ha trovato la soluzione ideale per la quadratura del cerchio. "Alla fine abbiamo deciso di inclinare parzialmente la lamiera stirata, ottenendo l'effetto visivo che volevamo".

Come coprire i bordi della lamiera stirata?

Sono stati utilizzati 20 metri quadrati di lamiera stirata a rombo 76x35x11 in alluminio, con spessore da 2,0 mm e verniciatura a polveri con effetto acciaio Corten eseguita nel nostro impianto di verniciatura interno. Durante il montaggio i bordi dei segmenti della lamiera stirata sono stati coperti con l'aiuto di una barra in acciaio per ottenere una superficie piana. "Questa lavorazione potrebbe sembrare all'apparenza semplice, ma nella realizzazione pratica è stata una sfida" spiega il multitalento, non potendo fare a meno di farsi scappare una mezza risata. Che cosa sarebbe la vita professionale senza questi stimoli?

Lamiera stirata, cemento e legno per un look unico nel suo genere

"Volevo realizzare le mie idee già da giovane", racconta l'uomo che ha iniziato come disegnatore tecnico in una grande azienda prima di aprire la propria officina all'età di 24 anni. "Questo comprende anche abbinare materiali che all'apparenza sembrano avere poco in comune". Nel bistrò del centro di formazione, per l'allestimento della cucina si è scelto un colore con effetto cemento. Abbinato all'effetto ottico del Corten della lamiera stirata e al pavimento in legno, ne risulta un look molto caratteristico che Klaus Berlemann definisce "design industriale in un ambiente decoroso". È stato accolto con così tanto favore che già pensa ai progetti futuri guardando in questa direzione. "Abbiamo bisogno di un nuovo edificio per l'Amministrazione ed è probabile che scelga di riutilizzare questa combinazione di materiali". Se occorrerà ripensare alla quadratura del cerchio, a Schlierbach terranno senz'altro le orecchie aperte. Del resto da MEVACO la misura di ogni cosa è la soddisfazione delle richieste speciali.

Stampa anteprima

Il nostro sito internet non è ottimizzato per la visualizzazione su Internet Explorer. Per poter visualizzare tutti i contenuti in maniera ottimale, consigliamo di visitare il nostro sito utilizzando il browser Google Chrome.

Vai al download Chiudi

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Sì, voglio iscrivermi alla newsletter MEVACO e dichiaro di avere compiuto 16 anni. Riceverò a titolo gratuito tutte le newsletter MEVACO contenenti informazioni generali, approfondimenti e indicazioni su eventi, nonché informazioni sui prodotti e sui servizi di MEVACO. Potrò annullare la mia iscrizione in qualunque momento semplicemente cliccando sull’apposito link all’interno della newsletter.

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma