RITORNA ALL' ELENCO

MEVACO mette in sicurezza la gola Rastenbach

Le superfici di calpestio in lamiera stirata impediscono di scivolare

Il rumore dell'acqua è onnipresente nella gola Rastenbach, vicino al paese vinicolo di Caldaro, in Alto Adige. Incassati nel porfido, centinaia di gradini in lamiera stirata MEVACO conducono lungo la gola passando per una cascata. L'escursione è un'esperienza emozionante a contatto con la natura e, allo stesso tempo, una piccola avventura. E' per questo che la sicurezza rappresenta l'aspetto più importante: ponti, scale e pedane in acciaio hanno sostituito da un po' di tempo le vecchie strutture. Adesso spetta alle lamiere stirate MEVACO, che rivestono tutti i piani di camminamento, garantire la giusta tenuta.

La lamiera stirata ha sostituito il legno

"Le vecchie scale e passerelle erano ormai obsolete" racconta Alfred Gufler. "Alcune erano ancora in legno. Per questo è stato indetto il bando relativo al progetto "Lavori straordinari di risanamento e manutenzione nella gola Rastenbach". Abbiamo partecipato e vinto".

Un elicottero porta la lamiera stirata in loco.

"Abbiamo" si riferisce alla Gufler Metall KG di Moso in Passiria. L'azienda familiare, nata da un'officina per la lavorazione dei metalli, è oggi tra i fornitori più importanti delle grandi centrali idroelettriche dell'Alto Adige. Grazie alle costruzioni idrauliche di acciaio, alla saldatura di condotte forzate e ai lavori di carpenteria, i fratelli Gufler si sono fatti un nome. Le zone impervie sono il loro forte. "Siamo tutti alpinisti" ride Alfred Gufler, e torna subito serio: "Naturalmente formiamo i nostri collaboratori, cosa che è tornata utile anche nel caso della gola Rastenbach. Abbiamo infatti dovuto usare l'elicottero per portare ponti, scale e gli elementi delle passerelle, nonché tutti gli attrezzi nei luoghi di montaggio. Abbiamo lavorato affidandoci a ganci e funi“.

Costruzioni in acciaio Corten.

E' stato davvero un lavoro titanico quello commissionato dall'Associazione turistica di Caldaro al Lago. In totale l'azienda ha montato 10 ponti per una lunghezza complessiva di 77,6 metri lineari, nonché 98 metri lineari di scale e pedane, tutto in pendenza. Per tutte le strutture è stato usato acciaio Corten. "Oltre alla protezione antiruggine presenta un altro vantaggio" spiega Alfred Gufler. "Dopo un po' di tempo il Corten assume il colore del paesaggio circostante. Questa era stata una specifica richiesta dei responsabili del progetto in tema di tutela ambientale".

Massima sicurezza grazie alla lamiera stirata

Per garantire ai visitatori massima sicurezza in ogni condizione atmosferica, sono state montate lamiere stirate MEVACO in tutte le superfici di calpestio. In particolare sono state impiegate lamiere stirate in acciaio Corten resistente alle intemperie, decapato e oliato prima del montaggio. Inoltre, si è fatto uso di acciaio Corten senza trattamento della superficie, maglia esagono 45x13,5x5 mm e spessore di 2 mm. I fratelli Gufler hanno lavorato in tutto 75 lamiere da 850 x 3000mm.

Grazie alla lamiera stirata il paradiso naturale è accessibile a tutta la famiglia

"Prima di riuscire a montare tutto nella gola" continua Alfred Gufler "abbiamo misurato tutti i ponti, le scale e le pedane. Poi abbiamo creato i disegni di fabbricazione e infine preparato tutti gli elementi in acciaio in officina". Il grande impegno è valso la pena! I visitatori della gola Rastenbach sono entusiasti, perché adesso grazie alle superfici di calpestio antiscivolo in lamiera stirata il paradiso naturale è accessibile a tutta la famiglia. "Nonostante tutti gli sforzi, l'intero progetto ci è piaciuto molto". Alfred Gufler conclude così la nostra intervista e già si prepara alla prossima sfida alpina.

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma