Azienda Catalogo Contatto
RITORNA ALL' ELENCO

Un tempio dello shopping che fa volare la fantasia

Cosa succede quando un designer di fama internazionale scopre la lamiera stirata

“凄い, sugoi”, dicono i giapponesi, quando reputano qualcosa particolarmente chic, grandioso e moderno. 綺麗 - kirei – è l’espressione giusta quando entra in campo la femminilità. Non c’è da meravigliarsi, trattandosi del nuovo Flagship Store di La Perla, realizzato dal famoso Interior Designer Roberto Baciocchi con sensualità e grande profusione di lamiera stirata MEVACO: non solo 凄い sugoi, ma anche 綺麗 kirei. E cosa dice il Maestro in proposito? “Desidero sorprendere i visitatori e far volare la loro fantasia. Devono sentirsi bene e immergersi in questo mondo davvero unico. I miei spazi sono sempre un invito a sognare e a scoprire i propri desideri più nascosti. Questo è uno dei motivi per cui ho scelto la lamiera stirata MEVACO: perché si addice al meglio allo spirito femminile. Si vede la superficie, ma attraverso essa si intravede uno scintillio ancora più intenso – il mistero da scoprire”.

Lingerie, pregiata come un gioiello

Chi lo sa se Ada Masotti nel 1954, quando aprì la sua piccola sartoria di biancheria intima a Bologna, immaginava che il marchio La Perla da lei creato sarebbe diventato uno dei marchi più conosciuti al mondo? Dopotutto Ada Masotti stessa era solita presentare con determinazione le sue prime collezioni in piccoli scrigni rivestiti di velluto rosso, che ricordavano preziosi portagioie. Quando l’architetto d’interni Roberto Baciocchi si mise al lavoro per dare vita al nuovo Flagship Store di La Perla nel quartiere di tendenza Aoyama nel cuore di Tokyo, gli tornò in mente l’idea di una confezione dalle forme complete: “Le caratteristiche dell’edificio rimandano a forme ispirate al mondo femminile”, dice. “Per questo la pregiata lingerie viene presentata all’interno di vetrine, come se gli articoli fossero grandi perle. Questo pensiero mi ha portato anche a utilizzare la lamiera stirata, che riprende in chiave moderna il tulle e il pizzo; il velo che va sollevato per scoprire il segreto di una donna. La lamiera stirata mi ricorda la trasparenza e nel contempo il segreto, come i capelli o una sciarpa di seta. Lavoro sempre con simboli forti, che traduco in modernità e materialità, poiché so che le persone reagiscono a questi stimoli con emozioni forti”.

Lamiera stirata verniciata a polveri e lavorata con estrema cura

Sono state utilizzate la lamiera stirata MEVACO dello spessore di 1,5 mm, a rombo, 76x35x11, di acciaio, con successiva verniciatura a polveri, e la lamiera stirata MEVACO dello spessore di 1,0 mm, a rombo, 16x8x1,5, di acciaio, anch’essa con successiva verniciatura a polveri. Roberto Baciocchi ha scelto un rivestimento particolarmente pregiato color oro. Le lamiere sono state innanzitutto tagliate, quindi bordate e infine verniciate.

Un’attrazione nel quartiere di tendenza Aoyama

Ben presto il Flagship Store La Perla è diventato un luogo di attrazione ad Aoyama. Situato a poca distanza da Shinjuku, la stazione ferroviaria più trafficata del mondo, ogni giorno una miriade di visitatori si lasciano ammaliare dallo splendore dorato della struttura assolutamente inconsueta. “L’edificio di primo acchito non è classificabile”; così Roberto Baciocchi descrive la forma dello store. “Non c’è un angolo retto, non ci sono forme quadrate. A dominare l’isolato è invece una silhouette che ricorda una pietra preziosa lavorata finemente, valorizzata dalla brillantezza delle forme intagliabili della lamiera stirata, che si presenta misteriosa e nel contempo invitante. All’interno i visitatori si imbattono in molte stanze dalla spiccata intimità, che lasciano ammutoliti con le loro tonalità dorate, argentate, viola e azzurro; cromatismi dovuti all’illuminazione utilizzata dietro alla lamiera stirata. Lo shopping diventa così un'esperienza davvero indimenticabile”.

Il commercio online non crea nessun marchio

Quando gli abbiamo chiesto quale valore abbia un Flagship Store in uno dei luoghi più costosi del mondo nell’era del commercio online, Roberto Baciocchi risponde: “È ancora più importante di prima. Per poter comunicare con un marchio, la clientela ha bisogno del proprio regno materiale, una casa in cui poter entrare. Lo spazio virtuale non è sufficiente per fare dell’identità un marchio”. Questo messaggio viene trasmesso dai materiali scelti in modo del tutto fisico: “La lamiera stirata di MEVACO è luminosa e trasparente”, spiega Roberto Baciocchi, “dà quindi forma a uno spazio e lo abbraccia, senza tuttavia delimitarlo. Il mondo virtuale si scontra ben presto con i suoi limiti. Il regno materiale del Flagship Store no”. Il noto designer a questo punto sorride e aggiunge: “Ma naturalmente questo succede solo se si usano i materiali scelti nel modo giusto”. E così la lamiera stirata MEVACO può mostrare nel cuore di Tokyo il suo lato più sensuale e dimostrare di essere non solo duratura e affidabile, bensì anche 凄い sugoi e 綺麗 kirei.