Azienda Catalogo Contatto
RITORNA ALL' ELENCO
Una recinzione che invita ad entrare, ma protegge allo stesso tempo
Una recinzione che invita ad entrare, ma protegge allo stesso tempo
Una recinzione che invita ad entrare, ma protegge allo stesso tempo
Una recinzione che invita ad entrare, ma protegge allo stesso tempo

Una recinzione che invita ad entrare, ma protegge allo stesso tempo

Il foro su misura è stato progettato con CAD

Come si arriva alla decisione di quale recinzione scegliere per la propria casa nuova? Florian Partl, dell’azienda Dekassian Metallbau di Völs, Austria, ha la risposta giusta a questa domanda: “Un nostro cliente storico è venuto da noi con una bellissima idea. Partendo proprio dalla sua richiesta, abbiamo sviluppato una recinzione con il programma CAD, realizzata poi da MEVACO”. In fin dei conti, l’azienda leader in Europa nella fornitura di lamiere stirate, forate, reti ondulate e saldate si fregia di poter realizzare ogni desiderio del cliente. Non ci sono dunque stati ostacoli di sorta che potessero impedire la realizzazione di quella particolare recinzione su misura.

I lavori in serie sono acqua passata: MEVACO ha prodotto sulla base di un disegno su misura in CAD

Quello che a prima vista può sembrare un gioco da ragazzi, può trasformarsi in una vera e propria sfida: quale recinzione si addice al meglio alla mia casa nuova? In effetti una recinzione deve assolvere a due funzioni contemporaneamente che non potrebbero essere più diverse. Deve, da un lato, delimitare e proteggere la proprietà e dall’altro, deve essere anche gradevole per non essere percepita come un minaccioso muro separatore. “L’idea del nostro cliente ci è piaciuta molto fin da subito”, ricorda Florian Partl della Dekassian Metallbau di Völs, Austria. “Una recinzione fatta di lamiera forata in cui i fori sono stati disposti “casualmente” assolve perfettamente questi compiti contrapposti”. La recinzione è sufficientemente stabile da garantire sicurezza, ma, al contempo, risulta invitante e leggera grazie alla particolare foratura. Tuttavia, questi fori “disposti casualmente” mi hanno messo in difficoltà al momento di ordinarli, data la loro originalità. Ecco che allora abbiamo pensato di disegnarli in CAD e di inviare il progetto a MEVACO.”

La profondità per un effetto tridimensionale

Ricordando la vicenda, il figlio del titolare Meinrad Partl, sorride soddisfatto. Nell’azienda tirolese che produce componenti metalliche e di ferro, Meinrad Partl si occupa della progettazione e della fase preparatoria delle commesse, di cui fanno parte anche la realizzazione dei progetti e i disegni tecnici in CAD. “Abbiamo dovuto superare diverse sfide”, continua Florian Partl, “il cliente chiedeva che i fori fossero profondi all’interno della lamiera in modo da creare una certa tridimensionalità. Abbiamo dovuto lavorare con la massima precisione su una superficie così ampia, visto che la recinzione era lunga 19 metri in tutto, composta da diversi elementi e naturalmente provvista di accesso carrabile e cancello d’ingresso al giardino.”

Colloqui intensi con il cliente

Prima di arrivare alla fase di montaggio, naturalmente, abbiamo dovuto superare insieme tutte le difficoltà del caso durante la progettazione. E le opzioni non mancavano. “Ho preso un campione di una lamiera forata che avevamo e con il programma CAD ho iniziato a cancellare i buchi dal loro classico alloggiamento e a riordinarli secondo una disposizione nuova. Ho poi copiato quanto ottenuto sull’intera superficie della recinzione. Qui ci si poteva sbizzarrire perché ad ogni piccola modifica si otteneva un effetto completamente diverso. Ho sottoposto questo progetto al cliente e abbiamo iniziato a confrontarci su come raggiungere il risultato migliore. Dobbiamo prevedere più fori qui e meno là? Dobbiamo inserire una serie di perforazioni diverse in un altro punto della recinzione? Passo dopo passo ci siamo avvicinati alla soluzione perfetta che oggi si vede sulla recinzione montata”.

Un lavoro non fattibile con le punzonatrici standard

Mentre l’azienda di costruzioni meccaniche Dekassian si occupava del telaio in acciaio, il progetto definitivo venne spedito, sotto forma di disegno CAD, alla MEVACO a Schlierbach. “Abbiamo capito immediatamente che dovevamo far realizzare lì la punzonatura”, dice Florian Partl. “Non tante aziende sono in grado di realizzare una foratura così particolare perché con le punzonatrici standard non è fattibile”. “Da MEVACO è stato scelto un foglio di alluminio spesso 3 millimetri ed uno stampo che creasse fori tondi R20 T32. Poiché una delle promesse che MEVACO fa ai propri clienti è di essere in grado di fornire qualsiasi articolo in quattro giorni al massimo, non è passato molto tempo prima che i collaboratori dell’azienda Dekassian Metallbau avessero le lamiere forate tra le mani per poterle lavorare e trasformare nel prodotto finito.

Per l’eternità: lamiere forate verniciate a polveri

“Affinché una recinzione così particolare e bella rimanga tale in eterno”, ride Florian Partl, “le lamiere forate sono state poi verniciate a polveri, previa pulitura a fondo in modo che la vernice potesse aderire perfettamente al materiale”. Alla fine del procedimento, le lamiere finite sono state fissate al telaio. La recinzione è stata montata in loco e l’accesso carrabile munito di un motore elettronico telecomandato”. Il padrone di casa si è detto molto soddisfatto e anche dai vicini sono arrivate solo parole di elogio. Come potrebbe essere altrimenti, per una recinzione che adempie perfettamente ai suoi due compiti principali, completamente agli antipodi: proteggere la proprietà ma senza creare l’effetto di una minacciosa barriera.

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma