Azienda Catalogo Contatto
RITORNA ALL' ELENCO
  • Un’abitazione rivestita con lamiera stirata
  • Un’abitazione rivestita con lamiera stirata
  • Un’abitazione rivestita con lamiera stirata
  • Un’abitazione rivestita con lamiera stirata
  • Un’abitazione rivestita con lamiera stirata
  • Un’abitazione rivestita con lamiera stirata

Un’abitazione rivestita con lamiera stirata

Ad Heidenheim la protezione della facciata di una casa non passa inosservata

L’architetto Tjark-Marten Apetz, insieme allo studio di architetti Wolf Planung, ha scelto di utilizzare la lamiera stirata MEVACO per rivestire la facciata della sua abitazione con un materiale particolarmente durevole. In Robert Smejkal hanno trovato l’artigiano perfetto per realizzare questo compito ambizioso. Le lamiere stirate MEVACO in alluminio, trattate con verniciatura a liquido resistente allo sporco, alle intemperie e ai raggi UV, hanno dato forma ad una facciata esente da manutenzione e accentratrice di sguardi.

La lamiera stirata che protegge

“Quando una coppia di architetti decide di progettare la propria casa, lo suocero è egli stesso architetto, l’edificio si trova su un pendio ripido e il terreno misura appena 270 metri quadrati, sono necessari parecchi incontri e intensi scambi di idee prima di arrivare al progetto perfetto”. Tjark-Marten Apetz, architetto nello studio Wolf Planung di Heidenheim an der Brenz, sorride ripensando a quei momenti. “E’ stato positivo il fatto che in quel periodo avessimo concluso i lavori di risanamento dell’edificio Scheuble nel centro di Heidenheim, perché in quell’occasione avevamo applicato degli elementi in alluminio MEVACO per costruire la facciata provvista di isolamento termico e ventilazione. La domanda sorse dunque spontanea: possiamo utilizzare qualcosa di simile anche per la nostra casa?”.

Gli incontri presso MEVACO

“Per noi era importante conoscere ogni singola caratteristica della lamiera stirata MEVACO” spiega Tjark-Marten Apetz. “Soprattutto le tolleranze delle misure sono decisive per un progetto di questo tipo. Siamo andati a Schlierbach nella sede di MEVACO dove abbiamo ricevuto tutte le risposte che cercavamo”. Durante questi colloqui, i lavori di costruzione erano già iniziati: una casa di tre piani con elementi prefabbricati in cemento a vista e vetrate che permettono una vista mozzafiato sulla città e sul fiume Brenz fino alle Alpi. Un’ampia terrazza con staffe sospese evidenzia l’impronta cubica della casa, mentre il pavimento alla veneziana e i mobili in rovere degli interni completano una riuscita combinazione tra un sogno abitativo urbano e una vera esperienza in mezzo alla natura. “A questo punto si trattava di proteggere la casa dalle intemperie, dai raggi UV e dallo sporco” prosegue Tjark-Marten Apetz. “Una facciata tradizionale ad intonaco deve essere risanata ogni 10 anni. La nostra facciata con lamiere stirate MEVACO è invece estremamente resistente. Per i prossimi 50 anni non abbiamo più bisogno di pensare alla manutenzione”.

Una facciata in lamiera stirata al posto dell'intonaco tradizionale

Per l’applicazione della lamiera stirata MEVACO in alluminio, a rombo, 160x52x24, con uno spessore di 2 mm sui lati corti e lunghi tagliati simmetricamente, è stato chiamato l’artigiano della zona Robert Smejkal, che era appena stato premiato dal gruppo editoriale Rudolf Müller per il miglior lavoro di risanamento del 2014 realizzato all’edificio Scheuble. La sua nuova sfida era adesso quella di creare per l’abitazione di Tjark-Marten Apetz una facciata esente da manutenzione utilizzando lamiere stirate MEVACO e che, allo stesso tempo, fosse in grado di richiamare l’attenzione su di sé: “Sul cubo di cemento è stato applicato un robusto sistema di fissaggio e isolamento termico di 200 millimetri” spiega Robert Smejkal. “Qui sono stati inseriti dei pali di legno verticali a fungere da scheletro per la facciata in lamiera stirata. Ne è dunque nato un piano ventilato di 50 millimetri. Poiché è possibile guardare attraverso la lamiera stirata, l’isolamento è stato intonacato e verniciato di nero”. Poi l’artigiano prende fiato e aggiunge con un sorriso: “Alla fine è iniziato il nostro lavoro”.

La facciata in lamiera stirata posizionata al millimetro

Robert Smejkal ha ricevuto le piastre di metallo stirato MEVACO grezze. “Con queste lamiere abbiamo rivestito la casa” racconta. “Parliamo di 400 metri quadrati in totale. Abbiamo dovuto piegare le lamiere negli angoli, nelle sporgenze e sulle finestre e questo è possibile solo se il prodotto non è stato trattato. Il lavoro si fa particolarmente difficile dove ci sono degli accostamenti. Affinché tutta la lamiera stirata abbia un effetto ottico di continuazione, tutto deve essere svolto con grande meticolosità. Una volta montata la facciata con la massima precisione, abbiamo contrassegnato ogni singola lamiera con un numero progressivo, esattamente come quando si deve smontare una cascina per ricostruirla da zero, pezzo dopo pezzo, in un villaggio museo. Abbiamo riportato questi numeri nel progetto di costruzione per poi, alla fine, smontare nuovamente la facciata. Era, infatti, arrivato il momento di rivestire la lamiera con uno strato di antiruggine”.

Una vernice speciale per una lamiera stirata a prova di intemperie

“Era importante” spiega Robert Smejkal, “che in questa prima fase del lavoro le lamiere fossero combacianti al millimetro, in quanto – una volta applicata la vernice – è molto difficile intervenire per degli adattamenti. “Si tratta di una verniciatura a liquido di grande qualità” prosegue Tjark-Marten Apetz. “Una verniciatura molto resistente ai raggi UV e a tutti i tipi di intemperie nonché allo sporco”. Alla fine, le lamiere stirate verniciate sono state nuovamente applicate sulla casa. “Questa volta per sempre” ride Robert Smejkal. “Ovviamente un lavoro come questo è molto più dispendioso in termini di tempo. Fino a che l’ultima lamiera è stata posizionata sulla porta del garage e anche la cassetta delle lettere è stata rivestita è passato un anno. Tuttavia, se lo confrontiamo con la sua durata, questo lasso di tempo è una piccolezza. Prenda la Basilica di San Martino a Weingarten, la chiesa barocca più grande della Germania che fra poco celebrerà i suoi 300 anni: le cupole sono rivestite di metallo, ancora quello originale. Questo per me significa duraturo”.

Buone prospettive per l'artigianato

Per questo motivo Robert Smejkal vede un futuro roseo per il suo lavoro. “Come responsabile regionale della categoria professionale del Baden-Württemberg, so dai colleghi quali sia la richiesta di facciate in lamiere stirate. Non c’è da stupirsi, del resto sono durature e conferiscono un aspetto architettonico interessante”.

ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

Legga regolarmente le novità sui prodotti e i servizi MEVACO e scopra gli interessanti ed originali esempi di applicazione

  • rimanga aggiornato
  • scopra sempre nuovi ed interessanti esempi di applicazione
  • scopra per primo le promozioni imperdibili

Grazie per essersi registrato alla nostra newsletter. A breve riceverà una mail con il link di conferma